Fillers

Cosa sono i Fillers?
Sono sostanze che vengono iniettate nell’organismo umano, generalmente a livello di rughe o zone depresse del volto, al fine di rimpiazzare la mancanza di tessuto.
In situazioni selezionate, si ritiene che i fillers iniettabili siano la migliore scelta nei pazienti con rughe e depressioni cutanee ben definite, in assenza di effetti collaterali durevoli. Sfortunatamente, i vecchi fillers o richiedevano un test allergologico per testare un’eventuale ipersensibilità, o non duravano sufficientemente a lungo e richiedevano sedute ripetute per mantenere l’effetto desiderato. Oggi esistono fillers che non hanno una durata troppo ristretta, e che non richiedono l’effettuazione del test cutaneo.

Cosa riescono a fare i Fillers?
L’invecchiamento biologico dei tessuti provoca una perdita di volume del tessuto adiposo con contemporanea degenerazione del collagene e del tessuto elastico. Ciò avviene principalmente attorno agli occhi, alla bocca, alle guance, alle palpebre ed alla regione glabellari. Tali cambiamenti legati all’età determinano la formazione delle zampe di gallina, dei solchi naso genieni, delle rughe frontali, della disomogeneità del terzo inferiore del volto. I fillers riescono a riempire queste zone mancanti, permettendo al dermatologo di scolpire e ripristinare l’originale vitalità del volto.

Come lavora il Filler?
Il filler viene iniettato sotto la superficie cutanea e riesce a correggere in tal modo le depressioni e le
rughe fornendo temporaneamente volume ed addolcendo la depressione cutanea. I fillers vengono anche introdotti a livello delle labbra in modo da creare un aspetto più giovanile e sensuale, oppure vengono introdotti a livello delle guance per ridurre un aspetto smunto. Le cicatrici del volto dovute all’acne o a traumi di varia natura rispondono anche bene all’introduzione dei fillers iniettabili.

Qual è l’ABC dei Fillers?
Nel nostro Centro vengono impiegate un’ampia varietà di sostanze per correggere un’ampia varietà di difetti estetici, anche in considerazione delle esigenze e delle aspettative del paziente. Ogni singolo filler determina benefici sottili ma ben delineati. Alcune sostanze garantiscono risultati a lungo termine, altre sono più indicate per il trattamento delle rughe sottili, altre ancora danno un aspetto più voluminoso e ringiovanito del volto. I fillers quindi rappresentano uno dei presidi di prima linea per
fronteggiare il ‘viso che invecchia’, e vengono abitualmente utilizzate in associazione ad altre tecniche per il ringiovanimento del volto.

Cosa devo aspettarmi durante e dopo il trattamento?
La procedura di impianto dei fillers iniettabili è relativamente semplice.
Il viso va adeguatamente deterso prima della seduta, ed eventualmente un anestetico andrà applicato nei siti di iniezione. L’ago utilizzato è generalmente molto sottile, e si potrà sentire una sensazione di pizzicore o bruciore al momento del riempimento della ruga con la sostanza. Immediatamente dopo
la seduta potrebbero comparire arrossamento, leggero gonfiore e fastidi che dureranno qualche ora. Il trucco può essere tranquillamente applicato subito dopo il trattamento.

Esistono possibili rischi?
Tutte le procedure mediche comportano un qualche rischio. Pur tuttavia, i fillers vengono ritenuti generalmente sicuri e tranquilli. Gli effetti collaterali sono scarsi ed in genere correlati alla zona di iniezione locale.

Quanto dura il miglioramento?
La durata dell’impianto dipende dal tipo di filler usato, dalle zone trattate, e della capacità della cute del paziente a trattenere questa sostanza. I risultati sono in genere durevoli per i ritocchi o
per quelle sedute definite di mantenimento. Le correzioni delle cicatrici da acne tendono a durare a lungo.

Quali sono i trattamenti abbinabili?
Presso il nostro Centro, vengono utilizzate una svariata quantità di tecniche da abbinare ai fillers. Chieda liberamente informazioni circa trattamenti complementari che possono essere introdotti per far appariire il volto sempre più giovane e sano.

Cosa è l’Acido Polilattico?
L’acido polilattico (PLA) è un prodotto biocompatibile, studiato per ripristinare e correggere i segni della perdita del grasso cutaneo, e biodegradabile, capace di essere denaturato dal corpo. Non è un prodotto di derivazione umana o animale, quindi non richiede alcun test allergologico. Stimola l’aumento
del derma attivando un processo di neo-collagenogenesi; più che un filler può essere quindi considerato un vero e proprio ricostituente dei tessuti.

Come viene effettuata l’iniezione di questo liquido e cosa determina?
L’iniezione viene effettuata con tecniche opportunamente scelte a seconda del difetto estetico della paziente, e permette la ristrutturazione dei volumi del volto e del corpo tramite infiltrazione in sede sottocutanea.

Questa sostanza può crearmi problemi allergici?
L’acido polilattico è una sostanza assolutamente inerte e quindi non è necessario alcun test allergico.

Quanto dura il liquido infiltrato nella pelle?
L’acido polilattico è riassorbibile e si caratterizza per una lenta biodegradabilità in 1 / 2 anni e permette di ottenere risultati estetici di lunga durata, con una correzione media di 18 mesi. La maggior parte dei pazienti richiede 2/3 trattamenti iniziali, separate tra loro da circa un mese.

In che zone può essere usato l’acido polilattico?
L’A.P. consente la correzione di molte alterazioni estetiche del volto, come i solchi nasogenieni, le rughe commissurali, le glabellari, le frontali, ed il contorno labbra. I volumi infiltrati sono variabili a seconda del danno estetico e del tipo di correzione da effettuare. Il prodotto viene infiltrato nella regione sottocutanea, trattando un’intera area e non una singola ruga.

Cosa mi devo aspettare dopo l’impianto?
Ad un iniziale gonfiore seguirà una normalizzazione che sarà destinata a migliorare progressivamente nel corso delle settimane successive, in maniera lenta ma graduale. I risultati non sono immediati, ma comunque sono di lunga durata. Già dopo qualche settimana si noterà un aumento di spessore del derma dovuto ad un’attivazione dei fibroblasti ed una produzione di collagene.

Come mi devo comportare nel trattare il mio viso?
Il prodotto, una volta iniettato, andrà massaggiato accuratamente dal paziente in ambiente domiciliare, per due-tre minuti prima di coricarsi, nei sette giorni successivi alla seduta. Per il facilitare il massaggio, usare una crema o una pomata per il viso. Le iniezioni andranno ripetute ogni 4 settimane, per almeno 4 volte.

Quali sono i possibili effetti collaterali?
Effetti collaterali possibili: ecchimosi, edema, senso di calore, comunque tutti transitori, e risolvibili con una semplice applicazione di impacco di ghiaccio.

Cos’è l’Acido Ialuronico?
L’acido ialuronico rappresenta un valido presidio nella lotta contro le rughe. Rispetto al collagene bovino, esso presenta numerosi benefici: non necessita di alcun test allergico (skin test), ha un’elevata biocompatibilità, è naturale e totalmente degradabile. Come il collagene, d’altronde, è naturale ed è un componente basilare della cute umana: infatti questo acido è la struttura cutanea all’interno della quale vivono i fibroblasti. Viene iniettato nella cute in corrispondenza di labbra, rughe e
pieghe cutanee.

Quanto dura l’impianto?
A seconda della zona da trattare la maggior parte delle rughe richiede un solo trattamento. In genere il trattamento successivo va effettuato dopo 4 mesi circa. A differenza dei filler permanenti, l’acido ialuronico ti lascia piena scelta se effettuare o meno un nuovo trattamento.