Cellulite

Cosa è la cellulite?
La Cellulite (Pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica) rappresenta essenzialmente una distrofia del tessuto adiposo. Localizzata nella parte più superficiale dell’ipoderma , è legata a fattori genetici, ormonali, metabolici, nutrizionali e vascolari, e cooinvolge essenzialmente tre comparti:

  • gli adipociti, che aumentando di volume, bloccano la regolare circolazione del
  • sangue e della linfa a livello del
  • tessuto connettivo

Perché compare la pelle a buccia d’arancia?
La pelle a buccia d’arancio, classico sintomo clinico della cellulite, è il risultato dell’accumulo del grasso che spinge in fuori la cute, mentre i tralci di connettivo compromessi diventano ispessiti e tirano la cute in basso. In questo stadio, il quadro clinico tende a peggiorare, perché la riduzione della cirolazione sanguigna e linfatica determina un ristagno dei residui metabolici ed un impoverimento nutritivo, con la successiva congestione del tessuto connettivo, la perdita di elasticità e la presenza di fibrosi. A questo punto, è frequente la formazione di noduli fibrotici associati a dolore persistente.

Normalmente differenziamo la cellulite a seconda della localizzazione e della tipologia:

  • cellulite adiposa (a livello delle pieghe, adiposità localizzate),
  • più fibrosa (in corrispondenza della pelle a buccia d’arancio),
  • o più infiltrata (cellulite molle, ad esempio in corrispondenza delle anche ispessite).

A quali trattamenti ci si può sottoporre?
Presso il nostro Centro trova un giusto impiego il Velashape II  che – mediante l’azione combinata di radiofrequenza, raggi infrarossi, manipolazione meccanica con o senza depressurizzazione (‘vacuum’) – seduta dopo seduta, migliora il trofismo dermo-ipodermico mediante un miglioramento del circolo arterovenoso e del microcircolo,  determinando un miglioramento del metabolismo della cellula adiposa ed una netta mobilizzazione e riduzione dei tralci fibrosi che si sono eventualmente creati.

Velashape II  permette di realizzare una mobilizzazione tissutale delicata e mirata, soprattutto a livello delle cellule adipose dell’ipoderma, mediante, come dicevamo, di un dispositivo vacuum ed un massaggio meccanico, in abbinamento all’azione della radiofrequenza e dei raggi infrarossi, mirati rispettivamente a ridurre il volume del tessuto grasso ed a ripristinare il tono cutaneo, in caso di rilassamento. Questa molteplice sinergica azione presente nel Velashape II consente così di riorganizzareil tessuto connettivo e di stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, favorendo gli scambi metabolici, e migliorando il ‘comparto cute e sottocute’, quindi sia in superficie che in profondità.

Trattamento su cellulite. Prima e dopo 6 trattamenti

Il trattamento è estremamente rilassante e tonificante, dura da  mezz’ora circa ad un paio d’ore (a seconda dei distretti cutanei da trattare) ed andrà effettuato almeno una volta  alla settimana, per un numero variabile di trattamenti (in media una decina), seguiti da una periodica seduta di mantenimento.

All’atto della prima visita medica, vengono focalizzate le zone corporee con maggiori problematiche, quindi il trattamento sarà mirato e personalizzato.

Questa tecnica di rimodellamento cutaneo produce risultati efficaci in maniera assolutamente non invasiva, non alterando perciò in alcun modo la superficie cutanea.

Pinto MedicalSpa

Adiposità localizzata, prima e dopo

Che risultati dovrei attendermi?

Noterà innanzitutto un miglioramento del tono cutaneo. Il trattamento migliora anche l’aspetto della cute rilassata e addirittura spesso delle smagliature. Molti pazienti ci riferiscono che riescono a perdere peso più facilmente quando sono sotto trattamento. Quindi un corpo più armonioso, una pelle più tonica e vellutata. Questo trattamento, assolutamente indolore, provoca un certo benessere psicofisico.

Le sedute di Velashape II rimpiazzano la dieta e l’esercizio fisico?

Assolutamente no. Ricordiamo che la cellulite è come un ‘tavolino a tre gambe’ che si regge sull’esercizio fisico, sulla dieta e appunto su validi trattamenti ambulatoriali, come Velashape II. Raccomandiamo caldamente quindi di introdurre una dieta ed un’attività fisica alla routine quotidiana mentre ci si sottopone ai trattamenti per la cellulite o per l’adiposità localizzata. Tutto questo potenzia i risultati ottenuti.

Chi sono i candidati ideali per Velashape II ?

I migliori candidati per questo trattamento sono persone in buona salute, che presentano una superficie cutanea integra, che non sono portatori di pace maker, e che hanno aspettative realistiche nel miglioramento dell’aspetto fisico..

A quale stadio si trova la vostra cellulite?

Senza trattamenti adeguati, l’aspetto a buccia d’arancia  tende a peggiorare con il passare del tempo. A livello di glutei e cosce, si possono distinguere quattro stadi di cellulite:

La pelle presenta un aspetto liscio, senza irregolarità superficiali, indipendentemente dalla posizione o dalla palpazione

1) La pelle presenta un aspetto a buccia d’arancia soltanto alla palpazione (o in posizione seduta)

2) L’aspetto a ‘buccia d’arancia’ è visibile in posizione eretta (l’aspetto liscio è visibile soltanto in posizione sdraiata)

3) L’aspetto a ‘buccia d’arancia’ è sempre visibile (nelle posizioni eretta e sdraiata)

Le regole d’oro per combattere la cellulite La cellulite è un disturbo che va affrontato con una strategia multifattoriale, vista la complessità dei comparti implicati nell’alterazione.

  • Adottare uno stile di vita sano ed equilibrato
  • Non fumare
  • Eseguire regolarmente esercizi fisici
  • Non bere alcolici
  • Controllare continuamente la qualità e la quantità dei cibi introdotti
  • Ridurre l’introito di sale nei cibi
  • Affidarsi a personale medico che a sua volta affronta il problema in maniera multidisciplinare
  • Trovare la necessaria serenità per affrontare il problema in maniera da aumentare in maniera consistente le probabilità per sconfiggerlo.
  • Sottoporsi ad un ciclo di trattamenti di Velashape II.

Fai subito il Test genetico per rilevare la tendenza alla cellulite