Basaliomi cutanei

Cosa sono i basaliomi?
Il basalioma, una neoplasia della cute, rappresenta la forma di tumore più diffusa nel mondo. Nella maggioranza dei casi, si ritiene che esso derivi da un’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti. E’ un tumore in costante ascesa forse per il fatto che le persone oggi vivono mediamente più tempo all’aperto. Altri credono che il buco dell’ozono provochi un’azione più aggressiva da parte dei raggi UV che colpiscono la superficie terrestre, e quindi la nostra pelle. Il basalioma generalmente non metastatizza né diffonde nel torrente sanguigno, ma piuttosto si infiltra nei tessuti vicini determinandone la distruzione. Per questa ragione, il basalioma va trattato tempestivamente mediante le tecniche disponibili più risolutive.

Basalioma pigmentato, cheratosi attinica
Basalioma pigmentato. Prima e post terapia fotodinamica, un trattamento.

A cosa assomiglia un basalioma?
Il basalioma generalmente compare su zone fotoesposte del corpo come il volto, il cuoio capelluto, le orecchie, il torace, la schiena e le gambe. In queste sedi può assumere varie forme: la forma più comune di basalioma è un nodulino perlaceo, con alcuni capillari in superficie. Può anche comparire come un piccolo brufoletto che guarisce, ma che poi ritorna sempre. Un’altra forma di basalioma è data da una piaghetta che sanguina e guarisce anch’essa in maniera continua.

Basalioma piano cicatriziale
Basalioma piano cicatriziale. Prima e post terapia fotodinamica, due trattamenti.

Cosa devo fare se ritengo di avere un basalioma?
Se si ha una piaga sul corpo che non guarisce, o un piccolo nodulino sospetto, bisogna prendere subito un appuntamento dal dermatologo. In caso di dubbio clinico, verrà eseguita una biopsia cutanea, ossia un prelievo di parte della lesione per effettuare il successivo esame
istologico. La biopsia indicherà quindi se si ha un basalioma o no. Se di basalioma si tratta, esso andrà asportato chirurgicamente o trattato con i mezzi che la scienza medica ci mette a disposizione.

Se il basalioma non metastatizza a distanza, perchè mi devo preoccupare?
Va ricordato che il basalioma è di fatto un tumore della pelle, e continuerà a crescere localmente se non trattato: il basalioma non ha la tendenza ad andare via da solo. Inoltre,se il tumore è localizzato vicino ad importanti organi come occhi, orecchie e naso, potrebbero sorgere grossi problemi in caso esso venga trascurato.

Basalioma nodualre
Basalioma nodualre. Prima e dopo laserterapia, una seduta.

Ho già avuto un basalioma, sono a rischio per una nuova comparsa?
Se ha già avuto un basalioma, esiste una probabilità del 40% di sviluppare una seconda lesione. E’ importante un controllo dermatologico periodico, in maniera da seguire ed eventualmente trattare tutte quelle piccole lesioni della pelle che non tendono a guarire definitivamente ed in breve tempo.

Ho avuto già un basalioma. Sono a rischio per altri tumori della pelle, come il melanoma?
Le persone che hanno avuto diversi tumori cutanei, come basaliomi e spinaliomi, sono indubbiamente più a rischio di sviluppare un melanoma. E’ quindi importante effettuare un controllo generale almeno una volta l’anno di tutti i nei della pelle: va detto comunque che un basalioma non si trasformerà mai in un melanoma.

C’è qualcosa che posso fare per prevenire un basalioma?
Poiché i basaliomi sono tumori cutanei provocati in gran parte da un’eccessiva esposizione solare, un’adeguata protezione diventa imperativa per evitare lo sviluppo di questi carcinomi. E poiché l’85% dell’esposizione al sole si acquisisce nelle prime due decadi di vita, la protezione solare andrà applicata accuratamente soprattutto nei bambini e negli adolescenti, al fine di prevenire la comparsa di basaliomi nella vita adulta. Segua quindi questi semplici consigli:

  • Applicare uno schermo solare almeno di fattore pari a 20 o superiore
  • Indossare un cappello a falde larghe assieme ad indumenti protettivi
  • Evitare il sole dalle 10 del mattino alle 4 del pomeriggio

Molta gente si chiede quanto spesso deve riapplicare la crema solare. In generale, se si pratica molta attività all’aperto, è consigliabile applicare la crema ogni ora e mezza circa. Questi semplici consigli portano al minimo le percentuali di rischio di sviluppare un carcinoma cutaneo

Quali sono le tecniche più conosciute per trattare un basalioma?
Le tecniche più utilizzate sono le seguenti:

  • la terapia chirurgica
  • l’immunoterapia topica (imiquimod, 5 fluorouracile)
  • la terapia fotodinamica (sostanza foto sensibilizzante + fonte luminosa).

Il tuo Dermatologo discuterà e sceglierà con te la tecnica più adeguata per asportare definitivamente la lesione